Hi-Res Restaurant, cucina creativa per un progetto dinamico

A Roma ce ne sono tante, ma solo alcune hanno un idiscutibile fascino. Tra queste c’è LHi-Res Restaurant e Terrace Lounge, il rooftop dell’Hotel Valadier nel centro di Roma, tra Piazza di Spagna e Piazza del Popolo, che accoglie i suoi ospiti con il suo design contemporaneo e raffinato, e l’incantevole vista che spazia su monumenti, tetti, cupole e terrazze, e su una affascinante Casina Valdier con un’illuminazione che la sera dialoga elegantemente con la sua architettura.

Un ristorante al centro di Roma dove i colori e le atmosfere si trasformano con il passare delle ore, un luogo speciale voluto dal lungimirante proprietario Daniele Lassalandra che ha curato e sviluppato il progetto (come ha fatto anche per il Valentyne sempre dell’importante Groupe Valadier), dando anche le linee guida per la ristorazione dell’Hi-Res. Un progetto dinamico che guarda continuamente al futuro step by step, e che offre ai suoi clienti una cucina creativa e una selezione dei vini con oltre 600 etichette, anche estere, dove, con un pizzico di campanilismo, spiccano eccellenze laziali. Vini racchiusi in una cantina a vista che è un piccolo gioiello hi-tech, come la grande cucina che si incontra appena si raggiunge la terrazza e dove lo Chef Luca Cardinetti lavora materie prime di qualità assoluta per realizzare un menù inaspettato, tra tendenza e tradizione, tra ricerca e passione.

Anche la tecnologia è entrata in gioco per assicurare con eleganti strutture scorrevoli, e un pavimento in legno riscaldato, la fruibilità della terrazza sia in estate che in inverno, mentre l’arredo di design vede tavoli in vetro bianco come le sedie, una mise en place con poggia posate in acciaio e stoviglie di tendenza, luci dimerate sui tavoli a creare la giusta atmosfera senza penalizzare l’illuminazione sui piatti.

Le proposte dello chef  Cardinetti contemplano sia pesce che carne per una cucina raffinata eseguita con ingredienti di alta qualità, con accostamenti di nuovi sapori. Una carta snella che segue le nuove tendenze e che propone, in una sorta di menu degustazione, scelte sia da parte del cliente che dello chef (tre portate nel menu “Scelti da te” e sei nello “Scelti per te” dettati dall’ispirazione e dalle sensazioni dello chef.)

Ancora per un mese, prima del cambiamento di stagione, si potranno ordinare antipasti come il Crudo di gamberi rosa, cracker al sesamo, salsa di rucola e wasabi, il Carpaccio di ricciola al basilico e pomodori verdoni, il Polpo carote e zenzero, le Mazzancolle scottate al latte di cocco e pasta di curry piccante con verdure saltate al wok, o l’Uovo bio all’occhio di bue con asparagi e tartufo nero. Un solo antipasto di carne è il Filetto di bue battuto al coltello, con gelato di gorgonzola e zenzero, mentre dell’ottimo pane fatto da loro accompagna le pietanze.

I primi sono un’ esplosione di sapori come il Risotto al pomodoro, polpo alla brace, capperi e olive la cui descrizione non rende giustizia ad un piatto cromaticamente perfetto e dove il riso è rigorosamente mantecato al burro. Anche dei semplici Fusilli (trafilati in oro), con pesto di fave e baccalà sfogliato trovano nel limone candito lo sprint per renderli unici. Infine le Linguine all’astice si accompagnano ad una zuppetta di bufala e coriandolo, gli Gnocchi di patate con la n’duja, il crudo di gamberi e il pompelmo rosso (estremamente interessanti), mentre i Cappelloti vengono farciti con l’anatra e accompagnati con rape e frutti rossi.

Anche tra i secondi si predilige il pesce: troviamo il Calamaro grigliato con patate e piselli, il filetto di Spigola al vapore con mostarda di pomodori San Marzano, il Baccalà in olio cottura  con asparagi verdi e cedro. L’Agnello, grano turco e cicoria e il Manzo con millefoglie di patate e tartufo nero soddisfano  gli irrinunciabili della carne. Una buona degustazione di formaggi italiani accompagnati da diverse tipologie di fragante pane home made sono il preludio ai 4 dolci in carta: Cheesecake mango & passione, Daquoise ai frutti di bosco, vaniglia e cioccolato bianco, una tagliata di Kiwi e Ananas con basilico e l’Hires ai tre cioccolati per chiudere in dolcezza la degustazione di un menu interessante ed estremamante gradevole da gustare si a pranzo che a cena.

Particolare attenzione è dedicata anche al bartending con un’esauriente lista Cocktail che spazia tra grandi classici e tendenze d’avanguardia, sempre accompagnati da sofisticati apetizer da gustare seduti sul lungo bancone del cocktail bar, o su le mensole con vista che corrono lungo un lato della terrazza. Infine è tutta da scoprire anche l’esclusiva Carta dei tè, con miscele selezionate da tutto il Mondo da sorseggiare anche dopo cena su comodi divanetti.

 

Qualche info:

Via della Fontanella, 15

Roma
Tel. + 39 06 3212905
info@hirestaurant.com

Orari:

Da lunedì a domenica

Pranzo: 12:30 – 15:30
Bar: 16:30- 01.00 invernale (02.00 festivo)
Cena: 19,30-23,30

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...