MADRE, un abbraccio di sensazioni e gusto. Ceviche, spirits e pasta madre nel cuore di Roma

Un giardino lussureggiante pieno di fascino e storia, un giardino segreto come quello delle posade sudamericane, Come tetto un pergolato tra pareti di verde e acqua che scorre lentamente come il tempo che si trascorre qui. Un luogo avvolgente, luminoso, accogliente che mixa stili ed epoche nell’arredo unendo il brio dei tropici al fascino di Roma, un luogo dove ogni elemento è pensato per dare piacere alla mente e al palato in un abbraccio di sensazioni e gusto in uno degli angoli più particolari di Roma.

Siamo in un ex convento di suore Domenicane in largo Angelicum 1 dove, tra i fori di Traiano e la Torre delle Milizie, all’interno del glamour 5 stelle Roma Luxus Hotel, ha preso da poco vita Madre la nuova creatura dello stellato Riccardo Di Giacinto del ristorante All’oro (in attesa di riapertura), della moglie Ramona Anello e del loro socio Luca Colapietro, un uomo concreto ma dalla sensibilità artistica (firma le sue opere dove il bianco viene declinato in tutte le sue sfumature come Biancopaco®), che gestisce con eleganza e competenza la sala.

Madre, ovvero Ceviche, Spirits & Pasta Madre, ha un’anima ricca: ogni elemento che esce dalla sua cucina si intreccia ad altri con naturalezza offrendo  piatti italianissimi come la pizza cotta nel forno a legna o il Maritozz’Oro salato (piccolo capolavoro dello chef), che convivono perfettamente con piatti sudamericani come  ceviche  e tortillas declinate in varie offerte.

In questo locale si vive una mescolanza di culture, di bellezza, di sapori  dalle 07.00 alle 02.00 di notte, partendo dalla colazione con i dolci fragranti dalla pasticceria, di cui alcuni cotti nel forno a legna (qui si consumano anche le colazioni del Roma Luxus Hotel), fino al pranzo, passando per the e cioccolate, arrivando all’aperitivo e alla cena, fino a notte tarda con selezioni di cocktails & spirits.

Pur rimanendo nello stesso luogo si può veder pulsare insieme il cuore  italiano e il cuore sudamericano di Madre che unisce Pasta Madre e ceviche nella cucina che vede all’opera il giovane chef Andrea Sacerdoti sotto l’egida di Riccardo di Giacinto.

Il cuore italiano palpita con il Maritozz’Oro (ovvero il Maritozzo di All’Oro di Riccardo di Giacinto) declinato in una ricca serie di combinazioni sia salate (come quello con insalata di pollo Campese biologico, Parmigiana di melanzane o Burrata e acciughe del Cantabrico) che dolci, come quello imperdibile con ricotta e visciole, e la pasta madre delle pizze (lievitata 24 ore) con farciture classiche e gourmet cotte nel forno a legna: dalle classiche Marinara (Pelati Motticella, Acciughe Nardin e origano) e Margherita (con Mozzarella di Bufala Borlotti), alla Affumicata (Provola affumicata, patate e Chorizo), alla Genovese (patate al sale, pesto alla genovese, pinoli e scaglie di Primosale), alla Calabria (tonno sott’olio, cipolla di Tropea, e ‘Nduja di Spilinga), fino alla Meravilla (patanegra tagliato a mano e fichi), e alla Blanca (imperdibile) con stracciatella Borlotti, Gambero rosso marinato al pepe rosa, datterino infornato alla vaniglia di Bourbon, solo per citarne alcune. Accanto la Pasta Madre fritta con pomodoro all’origano o cacio e pepe.

Il cuore sudamericano palpita tra tortillas, Gambas al aljillo, Patanegra de Bellota etichetta nera tagliato a mano e servito a temperatura ambiente con pane bruscato e un pomodoro freddo, ceviche (tipico peruviano) che viene proposto classico di spigola, con Atun (tonno), con Gambas (gamberi) o vegano con Mango, anguria, cetriolo e mela verde. Accanto Sal y Parrilla (Sale e Griglia, cioè una griglia a carboni e una piastra di sale su cui cuocere direttamente al tavolo carne o pesce) e grandi distillati provenienti da quelle latitudini, accanto a proposte della cucina tradizionale sia italiana che spagnola, il tutto accompagnato dai cocktails dei bartender Emanuele Carlà e Cristiano Bronzini, maghi del mixology che propongono cocktail come il MADRE Sour, il Brasil 75, L’Encontro de Especias.

Anche i dolci ideati da Antonella Mascolo di All’Oro non scherzano in bontà: il menu si chiude con Dulces y Pastelle con il Maritozz’Oro dolce, la suntuosa Pizza della mamma della MADRE con crema pasticcera, ragù di mele, pinoli, zucchero a velo, il perfetto Churros servito con salsa al dulce de lechee  ed il Terramisù che si rivela un’esperienza quasi paradisiaca quando si intinge il cucchiaino a forma di vanga nel vaso colmo di leggera crema di mascarpone, terra di cacao, genovese con orzo e tuberi, con carotina e piccolissimi pomodorini canditi. 

Si respira un’aria internazionale e cosmopolita in questo locale progettato dall’architetto Danilo Maglio, attraverso il design interno che sposa il gusto contemporaneo ricco di colore e allegria dei suoi verdi e infiniti divani sociali, con le cascate d’acqua, con il bancone che fa da preludio alla cucina a vista, alla storia di Roma con cementine, mosaici e fontane, quasi un proseguo della Villa Aldobrandini e della Chiesa intitolata ai Santi Domenico e Sisto che si trovano a fianco.

Qualche info:

MADRE

Largo Angelicum 1 -Roma

Tel. 06-6789046

info@madreroma.com

www.madreroma.com

 

Orari di apertura
Fino al 31 agosto – dalle ore 18.00 alle ore 02.00

Dal 01 settembre 2016 – dalle ore 07.00 alle ore 02.00

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...