Una quasi beccafico con estratto di prezzemolo

Si definisce cuoco, non “chef”, perché la sua visione di chef e’diversa, ci vogliono più anni di esperienza per farsi chiamare in questo modo. Una quasi beccafico con estratto di prezzemolo è così la ricetta di un giovane cuoco, Lorenzo Falduto, nato a Reggio Calabria  solo 28 anni fa, un ragazzo che muove i primi passi in cucina nella sua terra di origine per poi spiccare il volo verso Roma e Milano, la Costiera Amalfitana e la Francia (a Toulose e Montpellier), fino a New York e ora in Olanda, ad Amsterdam, dove sta trovando la sua dimensione, pian piano come dice lui, all’interno del ristorante “Cucina Casalinga”.

Qui il suo concetto di cucina si basa su due elementi fondamentali , la tradizione delle radici della sua terra e l’esperienza maturata negli anni attraverso la tecnica, per giungere a nuovi sapori, con gli ingredienti che ha imparato a conoscere con il tempo, prediligendo quelli semplici ma sempre di prima di qualità, per poter trasmettere attraverso i suoi piatti, armonia, condivisione e nuove sensazioni per il palato. E’ per questo che ciò che caratterizza la sua cucina in Olanda proviene quasi del tutto dall’Italia.

Una quasi beccafico con estratto di prezzemolo è un suo piatto facilmente replicabile anche per noi a casa, vediamo come.

Ingredienti per 1 persona:

linguine 100 gr

prezzemolo 90 gr

uvetta 20 gr

pinoli 20 gr

aglio  2 spicchi

acciughe sott’olio 3 pz

ghiaccio 3 cubetti

peperoncino 5 gr

pan grattato  50 gr

pecorino grattato 35 gr

Come procedere per la realizzazione di una quasi beccafico con estratto di prezzemolo:

  • per prima cosa puliamo il prezzemolo prendendo solo le foglioline verdi, le mettiamo in un frullatore con qualche cubetto di ghiaccio e un pizzico di sale, in modo tale che il prezzemolo una volta frullato non perda il colore e rimanga verde acceso ( diciamo che abbiamo estratto la clorofilla). Mettiamo quello che abbiamo ottenuto in frigorifero
  • a questo punto buttiamo la pasta nell’acqua che bolle perchè durante la cottura prepareremo il nostro condimento per gli spaghetti
  • in una padella mettiamo olio e aglio e facciamolo dorare, una volta dorato lo togliamo e mettiamo nell’ olio caldo le acciughe, il peperoncino e un mestolo di acqua di cottura, tenendo il fuoco basso per qualche minuto
  • per arricchire il nostro piatto facciamo un crumble di pane, semplicemente fatto con pane grattugiato  tostato in una padella antiaderente con un filo d olio, una volta che e’ tostato lo mettiamo in un contenitore unendo il pecorino grattugiato
  • quando la pasta e’ pronta scoliamola e mettiamola nella padella , mantecando la pasta con il nostro condimento a cui  aggiungiamo i pinoli  e l ‘uvetta precedentemente messa a bagno con un pò di acqua per qualche minuto
  • siamo pronti per impiattare! Mettiamo l’estratto di prezzemolo  alla base del piatto, posiamoci sopra un nido di pasta, e spolveriamo con il crumble di pane al pecorino.

Rispondi