Arriva l’era dell’ Equity Crowdfunding nei ristoranti: il Queen Makeda Grand Pub di Roma lancia la sua prima campagna per aprire il gemello milanese

E’ sicuramente all’avanguardia il Queen Makeda Grand Pub di Roma che, dopo quasi quattro anni di onorata carriera, ha deciso di aprire una nuova sede a Milano esattamente speculare al format che ha riscosso tanto successo nella capitale,  ma con una formula veramente innovativa, quella di rendere soci le persone che credono in lui.

E’ partita così il 13 marzo scorso , la prima campagna di Equity Crowdfunding tramite il portale nazionale del Queen Makeda Grand Pub, la prima di una serie di campagne destinate alla crescita dei Grand Pub in diverse sedi italiane ed europee e la prima di un’ attività italiana di ristorazione che ha scelto un’ operazione dinamica e coraggiosa per disegnare una strategia diversa di posizionamento sul mercato milanese distinguendosi sicuramente in termini di “tecnologia” e dialogo con il presente.

Gli esempi e i casi internazionali di riuscita di operazioni analoghe nello stesso settore ci sono già stati, primo tra tutti quello del birrificio scozzese BrewDog portato avanti con successo, ed è per questo che il Crowdfunding è stato valutato in questa nuova operazione per la sua capacità di rivolgersi alla propria community, creandone una ancora più grande, e di rappresentare una vera e propria attività di marketing preliminare che mira a rafforzare l’identità stessa del Queen Makeda.

Un’operazione forse coraggiosa, ma ai proprietari del Queen Makeda il coraggio non è mai mancato se si pensa che il locale ha aperto nel 2014 all’Aventino, a Roma, sulle ceneri di una discoteca storica della vita notturna della città, dopo ben due anni di ricerca e analisi in un panorama, come quello romano, che non aveva ancora sperimentato il vero boom della birra artigianale.

Il format ormai di successo (creato con la società Laurenzi Consulting), unisce 40 spine di birra artigianale a un concetto di pub contemporaneo, dove la cucina è sostanziosa, accogliente, ma rigorosamente internazionale per un lungo viaggio tra Oriente e Occidente rappresentato non solo da un menu da capogiro ma anche dall’affresco che si snoda lungo la parete centrale del locale.

Ma come si può accedere all’acquisto delle quote? Sul portale di Crowdfunding italiano WeAreStarting è attiva ufficialmente la campagna non solo per dare supporto al progetto, ma anche  per diventarne parte integrante e beneficiario. Durerà 4 mesi con un  target di raccolta di 200.000 euro: gli investitori diventeranno a tutti gli effetti soci della società che gestisce il Queen Makeda, entrando a far parte non solo della futura realtà milanese, ma anche di quella romana già esistente (l’investimento minimo previsto è di 200 euro). Saranno ripagati anche con significativi e divertenti “rewards”, ricompense che premiano gli investitori, tra cui una tessera che permette uno sconto a vita nei locali di Roma e Milano. Per saperne di più, ci si può recare sulla piattaforma direttamente all’indirizzo www.wearestarting.it/offering/queenmakeda

 

Qualche info:

Queen Makeda Grand Pub
Via di San Saba 11, Roma
www.queenmakeda.it
facebook.com/queenmakedagrandpub
instagram.com/makedagrandpub

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...