V edizione “Sina chefs Cup Contest” ispirata alla moda: vince Riccardo Bassetti con il suo “Gambero rosso Valentino rivestito di carta di crostacei”

Valentino vince su Jean Paul Gautier durante la finale della V edizione del Sina chefs Cup Contest ispirata alla moda. L’omaggio al celebre stilista italiano dello chef Riccardo Bassetti del ristorante Il Porticciolo di Laveno Mombello (Varese) vince, per un solo punto, su quello al francese Jean Paul Gautier dello chef Massimo Viglietti dell’Enoteca Achilli al Parlamento di Roma.

La sera del 17 aprile scorso, sulle panoramiche terrazze del Giuda Ballerino, dell’Hotel Sina Bernini Bristol di Roma , i due chef si sono confrontati durante la finale della quinta edizione di questa gara dal vivo tra chef stellati che ha eletto il vincitore, dopo due agguerriti cooking show. Un grande spettacolo culinario, complice anche il resident chef Andrea Fusco, con un confronto divertente e ardito tra la tartare di gambero rosso di Bassetti, dove ogni parte del crostaceo è stata utilizzata in diverse cotture e ricomposta con eleganza, ed il dolce non dolce di Viglietti con caviale, banana, frolla e cioccolato bianco, composto nel piatto come un abito da sera dell’irriverente sarto francese.

Riccardo Bassetti ha creato “Gambero rosso ispirato a Valentino”, rivestito di carta di crostacei giocando con tecnica e consistenze, trasformando il gambero e donandogli consistenze differenti: dalla tartare di gambero alla corazza fritta e rivestita da una bisque sempre di gambero. Massimo Viglietti con il suo “Ciao Jean Paul” con Crema di banana con cioccolato bianco e caviale ispirato allo stilista francese Gaultier, ha omaggiato la sua irriverenza e sregolatezza, un po’ come Viglietti stesso che ama giocare con i sapori, senza regole, pochi ingredienti all’apparenza inaccostabili che si sposano invece alla perfezione.

Padrone di casa, orchestratore e preparatore dei piatti in gara (sulle ricette dei due chef), oltre che degli altri piatti che hanno composto la cena di 5 portate, è stato il resident chef che, in uno cooking show, ha mostrato la preparazione dell’Agnello di Carpineto su salsa di zafferano e liquirizia. Oltre a questo, durante la cena, sono stati serviti i sempre golosamente pop Chupa Chups di guanciale, di baccalà mantecato, di insalata russa ed all’amatriciana e l’ interessante Risotto alla nocciola, con arancia piastrata, centrifugato di alloro e crudo di tartare di calamari.

La giuria composta da Loredana Tartaglia (la Repubblica e Dove), Tania Mauri (Identità Golose) e Giuseppe Garozzo Quirini (l’aristocratico del Gusto) ha ammirato la sfida a colpi di padelle assaggiando e chiedendo lumi su ogni piatto: per un solo punto, hanno decretato vincitore Riccardo bassetti, in un testa a testa senza precedenti e con un punteggio di 97/100, che rasenta la perfezione.

Ora il Sina Chefs Cup 2018 continua nelle sue tappe ispirato alla musica…rimanete collegati!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...