Al Bar del Fico dalla colazione al dopocena, cucina romana e convivialità

Esistono dei locali a Roma definiti “storici” perché hanno visto passare generazioni ai loro tavoli, dove il tempo non ha mai avuto peso, dove basta citarne il nome e tutti già sanno dove stanno. Tra questi c’è lo storico Bar del Fico dove la definizione degli ambienti, ristorante, bar e dehor , è solo una definizione mentale, dove l’arredamento ne definisce la lunga storia con oggetti di recupero, dove gli spazi sono vissuti all’insegna della convivialità e pensati per bere, mangiare e incontrarsi dalla prima colazione al dopocena.

Nato nel 1922 come latteria e bar, a pochi metri da piazza Navona e da piazza dell’Arco della Pace, il Bar del Fico nel corso dei decenni è mutato con il mutare delle esigenze dei romani, arrivando ad oggi  ad essere ristorante, pizzeria con forno a legna (lunga lievitazione per gli impasti fatti rigorosamente in casa), braceria per la carne e cocktail bar, un salotto con un’ampia offerta culinaria e con i cocktail che lo hanno reso famoso nella sua lunga vita.

Affacciato sull’omonima piazza, dove tra i tanti tavolini ce n’è anche uno “fisso” per gli appassionati di scacchi,  il Bar del Fico offre un menù semplice e tradizionale, nel quale sono presenti i più importanti piatti della cucina romana eseguiti con prodotti biologici che si affiancano a quelli selezionati dai Presidi Slow Food.

Alla guida della cucina l’ executive chef Giuseppe Claudio Fruci, amante della semplicità ma eseguita con personalità: ad una serie di tipici antipasti come la mozzarella di bufala, il prosciutto San Daniele stagionato 24 mesi, i bocconcini di pollo con salsa in agrodolce, le zucchine a julienne fritte, le imperdibili Frittelle del Fico con salumi e formaggi, si arriva ai primi dove troviamo la Cacio e pepi con tonnarelli all’uovo, i Paccheri lavorati a mano alla Amatriciana con pomodoro bio, la Carbonara con spaghettone e guanciale di Campo Felice, i Tagliolini all’uovo bio con zucca, zenzero, cipolla di Tropea e soia fermentata per chi volesse qualche cosa diversa dalla tradizione.  Anche per i secondi troviamo tradizione e innovazione: accanto ai saltimbocca alla romana, il carpaccio tiepido di manzo con carciofi trifolati alla menta e le cotolette del Fico non stridono i bocconcini di pollo al curry con riso Basmati, il pollo in tempura con guacamole, gli spiedini alla libanese con salsa di yogurt alla menta.  Ottime patate, sia al forno che fritte, accompagnano i piatti insieme a verdure di stagione.

Dieci, dico ben dieci, abbondanti dolci creati dalla pastry chef Alice Margherita Bedini, completano il menu insieme alle succulenti carni alla griglia e alle ottime pizze ad alto tasso gourmet. Tra i dolci imperdibili il parfait gelato al burro di arachidi e croccante salato, la meringata di semifreddo ai frutti di bosco, la torta al cioccolato con caramello salato, la carrot  e la cheese cake, la crostata di pere con crumble al cioccolato croccante.  Ovviamente ottimi e sempre freschi anche gli altri, tutti da gustare lungo l’arco della giornata, magari accompagnati da un tè o un estratto.

La domenica, nell’accogliente veranda del Bar del Fico, caratterizzata dal grande lucernaio, immancabile l’appuntamento con il brunch. Dalle 12.30 alle 15.30  l’antico cortile di Palazzo Foppa, oggi arredato in stile vintage con tavoli in legno e set differenti di sedie in un’atmosfera informale e rilassante, ospita oltre 40 proposte a scelta tra preparazioni salate e dolci.

Giuseppe Claudio Fruci ha studiato un ricco buffet con differenti angoli dedicati alle tante proposte della cucina, dove ogni piatto è pensato per accontentare gli adulti e andare incontro al gusto dei bambini.

L’angolo della colazione dà la possibilità di assaporare i tradizionali pancake e di abbinarli a sciroppo d’acero, caffè americano, succhi di frutta, varie confetture e alle uova strapazzate e alla Benedict. Nell’ angolo dei fumanti primi la lasagna classica e quella alle verdure, tante varietà di timballi e le paste cucinate espresse come quella ai quattro formaggi e l’amatriciana, oltre  a zuppe di stagione che si possono accompagnare con i crostini. Abbondante e ricco anche il buffet dei secondi con arrosto di maiale e roast beef, pollo farcito e polpette al sugo, salsicce e frittate disponibili in tante varianti. Molto apprezzato è anche il corner del fritto, con le cotolette panate e le chips fatte in casa. Non manca grande varietà di proposte per le verdure presenti sia nell’angolo delle insalate di stagione, sia tra i contorni con cicoria, broccoletti, spinaci e patate arrosto. Infine il ricco buffet di dolci al cucchiaio, come il tiramisù, e i prodotti da forno  come le torte alle mele, della nonna, al cioccolato e al limone. Ovviamente durante il brunch a buffet la cucina del Bar del Fico resta aperta a disposizione per gli ordini alla carta.

Un brunch studiato per far rilassare le famiglie ritagliato a misura di bambino (non solo nel costo ridotto, 12 euro invece di 18): grazie al servizio gratuito di animazione per i più piccoli, che possono mangiare e divertirsi con attività ludiche svolte in una differente sala da personale specializzato.

Dimenticavo! Per chi ama la musica imperdibile l’appuntamento settimanale con il palco del Bar del Fico, dove, un’attenta selezione di talenti, accompagna le serate del we con performance e concerti live.

 

Qualche info:

Bar del Fico

Via Della Pace, 34/36, 00186 Roma

Per info e prenotazioni: 06 6889 1373- 349 6885098

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...