Gusta Osteria a Firenze

10261670_302407806580777_1833196136_n[1]

“Giuro, tre giorni a Firenze e non scrivo neanche una sillaba!!” pensavo prima di partire… “Una sillaba no….ma una cartella si!!” al mio ritorno. Come al solito è più forte di me, anche perché questa volta ho trovato un posticino fantastico in un vicolo proprio di fronte a Palazzo Pitti!

Gusta-Osteria in via Dè Michelozzi con i suoi piatti tipici toscani (finalmente un menu con poche cose ma buone)mi ha conquistato con il suo Polpettoncino del Gusta, un’ enorme polpetta di manzo morbida e ben cotta in un sugo di cipolle dorate con abbondante aceto balsamico e pelati. Anche il tagliere dell’ antipasto non era niente male:ottima la finocchiona e il crostino toscano, morbida la frittata di zucchine e carote, intelligente scaldare le verdure grigliate che solitamente non raggiungono mai una temperatura al disopra dei tre gradi. Buono anche il resto.

Visto che avevo scelto il menu degustazione dove si hanno due opzioni su ogni portata ( 30 euro ben spesi ), come primo ho la pappa al pomodoro che non mi delude, con un po’ di parmigiano è dolce e della giusta consistenza. Cantucci croccanti con molte mandorle e un vin santo forse un po’ troppo su di gradi, dopo il polpettoncino sono per me una dolce conclusione.

10268132_302407843247440_785087303_n[1]

Ovviamente non ero a tavola da sola, perciò sono riuscita ad “annusare” anche tagliatelle al ragù di Chianti e Pici freschi al cinghiale ( il cinghiale c’era ed era pure abbondante), tagliata di manzo con rucola e grana ( tenera e ben condita), verdure grigliate con brie caldo, tortino al cioccolato con cuore caldo e sforma tino di pere con crema chantilly. Tutto ottimo!

I ragazzi che servono sono bravi, simpatici e loquaci ( mi raccontano che anche se il posto ha l’aria della vecchia osteria è stato fatto nel 2004), ti danno la possibilità di cambiare il dolce previsto dal menù degustazione, lo chef è giapponese ma cucina toscano meglio di un italiano, la tavola è apparecchiata in modo semplice ma carino, la bottiglia di vino che ci hanno proposto ( compreso nella degustazione)è un buon rosso imbottigliato per loro e per Gusta-Panino e Gusta-Pizza …e bravi i ragazzi!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...