Foodies 2015, 1000 indirizzi per i buongustai del 3.0

1000 indirizzi dove il cibo è piacere e passione autentica in un percorso insolito che ci porta in lungo e in largo per l’Italia tra proposte diversissime fra loro in grado si mettere d’accordo le persone più disparate. Questo in sostanza il contenuto di Foodies 2015 guida del Gambero Rosso, che oggi giunta alla quinta edizione, ci continua a raccontare un pezzo d’Italia diversa. Che sia un pastry resort, un mercato, un locale polifunzionale, un panificio, una macelleria, un banco di formaggi, un cocktail bar, un ristorante, una bottega che vende tortellini al bicchiere o quello che volete voi foodies, li trovate qui tra le 319 pagine della guida fresca fresca di stampa.

Guida Foodies 2015 Gambero RossoGuida Foodies 2015 Gambero Rosso

Per i veri buongustai degli anni 2000, gente per cui conta la “sostanza”, quella Vera con la V maiuscola, una guida a 14.90 euro senza voti e classifiche, solo qualche stellina riservata a quelli che potremmo definire i locali modello, 40 quest’anno,ma tutti degni di nota, e oltre 40 nuovi itinerari con box e pagine di approfondimento. Ogni regione è introdotta da un testimonial d’eccezione (un giornalista, un attore, un regista, uno sportivo, uno stilista, …) che svela i suoi luoghi del gusto. Venti personaggi di mondi diversi fra loro ma uniti da un invisibile filo conduttore: l’amore per la propria regione e per i sapori veri.
In questa edizione si sono divertiti a svelare i loro luoghi foodies Nicole Gontier, Elisa Isoardi, Luca Bizzarri, Giorgio Marchesi, Alberto Malesani, Daniela Scarlatti, Emanuela Grimalda, Ivano Marescotti, Alessio Boni, Neri Marcorè, Guido Barlozzetti, Giulio Scarpati, Gabriele Cirilli, Enrico Di Giulio, Serena Autieri, Lunetta Savino, Gaetano Cappelli, Pasquale Anselmo, Leo Gullotta, Antonio Marras.

Le Stelle Foodies
Mangiare
I mille volti di una pausa golosa

Banco Torino Piemonte-Les Rouges Genova Liguria-U Barba Milano Lombardia-La Cucina dei Frigoriferi Milanesi Milano Lombardia-Scapin dal 1935 Verona Veneto-Boscia Billi Bistrot Padova Veneto-Antica Moka Modena Emilia Romagna-Degusteria del Gigante San Benedetto del Tronto (AP) Marche-Chalet Don Diego Grottammare (AP) Marche-Casa Tintoria Urbania (PU) Marche-Scottadito Osteria Tagliavento Bevagna (PG) Umbria-Dall’Antò Roma Lazio-ProLoco DOL Roma Lazio-Braceria Bifulco Ottaviano (NA) Campania-Pescheria con Cottura Lecce Puglia-“I fiori dell’orto” Ristorante
Porta di Basso Peschici (FG) Puglia-Nabbirra Cosenza Calabria-A Putìa Bottega Siciliana Agrigento Sicilia

Le Stelle Foodies
Comprare
Tutto il meglio per acquisti golosi da assaporare a casa o per sfizi da consumare al volo

Piccola Pasticceria Casale Monferrato Piemonte-Centeleghe Farra d’Alpago (BL) Veneto
-Mittermairhof Selva dei Molini/Muhlwald (BZ) Trentino Alto Adige-Macelleria La Punta Modena Emilia Romagna-De’ Magi Castiglion Fiorentino (AR) Toscana-Panificio Adriatico Bari Puglia-Rosa Fanfulla Pizzo (VV) Calabria-Masseria De Tursi Strongoli (KR) Calabria-Kentos Orroli (CA) Sardegna

Foodies 2015 © Francesco Vignali Photography

Come sempre le 40 stelline sono state “affidate” a una giuria di esperti composta da Gioacchino Bonsignore (TG5), Eleonora Cozzella (Espresso Food&Wine), Luigi Cremona (Touring Club), Giacomo A. Dente (Il Messaggero), Fiammetta Fadda (Panorama), Bruno Gambacorta (TG2 – Eat Parade), Licia Granello (La Repubblica), Cristina Latessa (Ansa), Antonio Paolini (giornalista e critico gastronomico), Anna Scafuri (TG1), Luca Zanini (Corriere della Sera). Quelli che hanno ottenuto le maggiori preferenze sono diventati premi foodies dell’anno:

Mangiare: Kitchen Como (ristorante) Como Lombardia-Bottega dei Portici (street food) Bologna Emilia Romagna-Mercato Centrale (pausa gourmet) Firenze Toscana-Co.So. (pausa gourmet) Roma Lazio-Prelibato (pausa gourmet) Roma Lazio-Cucina.eat (pausa gourmet) Cagliari Sardegna-Donna Carmela (ristorante) Riposto (CT) Sicilia

Comprare: Agri Bio Panificio- Bisoglio Luigina (panetteria) Lu (AL) Piemonte-Balacchi Pastry Resort (dolci&catering) Verucchio (RN) Emilia Romagna-Biscottificio Antonio Mattei (dolci) Prato Toscana-Macelleria Masoni (carni&salumi) Viareggio (LU) Toscana-Savini Tartufi (tartufi) Pisa (PI) Toscana-La Formaggeria (formaggi) Roma Lazio-Il Pasticciottino (dolci) Gallipoli (LE) Puglia

È nel centro Italia che si concentra il maggior numero di locali foodies. La regione più foodies è il Lazio con ben 83 locali selezionati. Medaglia d’argento per la Toscana con 65 e gradino più basso del podio per la Lombardia con 62.

Insomma dalla signora che fa le marmellate in casa al grande cuoco, dal locale di design che dispensa cibo H24 alla baita in alta montagna dove tutto è home made, da chi fa esperimenti creativi a chi recupera tradizioni perdute, basta che sia ricco di sapori veri e buoni lo trovate in questa guida.

Dimenticavo…nelle foto qui sotto alcuni degli assaggi che sono stati fatti al Gambero Rosso dopo la presentazione di questa guida e alcuni dei suoi protagonisti.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...